Skip to content Skip to sidebar Skip to footer
[featured_image]
Scarica
Download is available until [expire_date]
  • Versione
  • Scarica 1
  • Dimensioni file 107.94 KB
  • Conteggio file 1
  • Data di Pubblicazione Marzo 18, 2023
  • Ultimo aggiornamento Dicembre 18, 2023

Diritti lavoro, no alla guerra al centro assemblea nazionale Cub

Diritti lavoro, no alla guerra al centro assemblea nazionale Cub

 

Amendola, reagire restaurazione governi Draghi e Meloni

MILANO, 10 marzo 2023, 15:10

Redazione ANSA

 

Stop alla precarietà e allo sfruttamento dei lavoratori, alla guerra e alla economia di guerra.

Impegno per ricreare uno Stato Sociale di qualità e universalistico - pensioni, redditi, sanità,

casa e scuola - e trattative diplomatiche per la cessazione delle ostilità e per la pace.

Questi, in sintesi, i temi di discussione e confronto alla tre giorni per la V Assemblea

nazionale della Confederazione unitaria di base (Cub) che si è aperta oggi a Chianciano

(Siena).

"Per reagire alla restaurazione politica impersonata dai governi prima Draghi e poi Meloni,

espressioni entrambi della borghesia che nei miliardi del Pnrr vede lo strumento per il rilancio

dell'accumulazione capitalista dopo la crisi pandemica e ora con il conflitto in corso - ha

dichiarato il segretario nazionale uscente Marcelo Amendola - la Cub e i sindacati di base

chiedono aumenti salariali adeguati a difendere il potere d'acquisto; il ripristino

dell'indicizzazione di stipendi e pensioni; il blocco dei prezzi sui beni primari; un tetto ai

profitti, soprattutto speculativi e finanziari; il blocco della spesa militare, per destinare più

risorse ai servizi sociali; investimenti su ricerca e sviluppo per una vera transizione energetica, verso fonti naturali rinnovabili, che rendano inutili le guerre per accaparrarsi le

fonti fossili".

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Ansa, 10 marzo 2023

CUB © 2022. Tutti i diritti riservati.